La suggestiva immagine della Madonna del Parto fu dipinta prima del 1465 secondo leggenda in sole sette “giornate di lavoro” da Piero della Francesca probabilmente come omaggio alla propria madre nativa di Monterchi e costituisce un’iconografia molto rara nell’arte italiana .
Infatti la Madonna viene rappresentata con il ventre gravido come sottolineato dalla leggera apertura della veste e pervasa da senso materno come si traduce dalla dolcezza della mano posta sopra il grembo.

Tale affresco doveva completare la parete di fondo dell’altare della Chiesa di Santa Maria di Momentana (XIII sec.) sita ai piedi della collina di Monterchi.
Nel 1785 la chiesa fu totalmente distrutta da un forte terremoto ma l’affresco rimase incredibilmente intatto come la parete che lo ospitava; in seguito fu staccato ed inserito in una nicchia dell’altare maggiore di un’altra chiesa dove rimase, dimenticato, fino al 1889 quando fu finalmente riconfermato come capolavoro di Piero della Francesca .

A scopo conservativo l’affresco fu di nuovo staccato nel 1910, per opera del restauratore Domenico Fiscali e per questo, ancora una volta, rimase indenne dal terremoto che distrusse gran parte della cappella ove si trovava nel 1917.

Attualmente è possibile farsi incantare dalla bellezza di questo capolavoro assoluto in una ambientazione molto suggestiva del piccolo museo di Monterchi, ad esso dedicato, dove è protetto da una teca climatizzata.

Recapito Museo : 0575 70713
Il museo è visitabile nei seguenti orari :
Invernale : mattino dalle ore 9,00 alle ore 13,00 – pomeriggio dalle ore 14,00 alle ore 17,00
Estivo : mattino dalle ore 9,alle ore 13,00 – pomeriggio dalle ore 14,00 alle ore 19,00