d'annunzio arezzoFertili valli della Valdichiana dal Tevere all’Arno con lo sfondo delle montagne del Casentino conserva ancora sotto la sua semplice apparenza la gloria della sua antichità. Arezzo.

A 150 anni dalla nascita di Gabriele D’Annunzio, il Cenacolo degli Artisti Aretini organizza la Mostra d’Arte e Poesia: EROS E NATURA NELLA “CITTA’ DEL SILENZIO”, traendo ispirazione, nel titolo, dal termine con cui D’Annunzio stesso aveva definito Arezzo, insieme a Cortona, e sulla quale aveva scritto questi versi:

“Bruna ti miro dall’aerea loggia
che t’alzo’ Benedetto da Maiano.
Fan ghirlanda le nubi ove Lignano
e Catenaia e Pietramala poggia”

[divider]

Schermata 2013-05-15 alle 15.07.57Indicazioni

La mostra si trova a pochissimi metri dal nostro B&B:

Dall”11 al 26 Maggio
Atrio d’Onore della Provincia di Arezzo, in Via Ricasoli, 44-46
Lunedì 16,00-19,30
Martedì a Domenica 10,00-12,30 / 16,00-19,30

D’Annuzio è stato un personaggio chiave della letteratura Italiana, assieme al collega Pascoli è uno dei più illustri esponenti del Decadentismo italiano. Nelle opere del vate i personaggi riescono a far sognare i lettori costretti a vivere in un periodo non troppo roseo della nostra storia.

Eros e Natura, due temi molto cari al “vate” ed ispiratori, anche per i quaranta artisti del Cenacolo, di opere di pittura, ceramica, poesie….ma non solo…
All’allestimento parteciperà anche la Sezione Moda e Costume Teatrale del Liceo Artistico di Arezzo, con almeno 4 costumi dell’epoca, preparati dagli allievi sotto la guida della Prof.ssa Alma Cherici.
La mostra, che si terrà presso l’ Atrio d’Onore della Provincia di Arezzo, in Via Ricasoli, 44-46, dall’ 11 al 26 maggio, sarà introdotta dal Presidente del Cenacolo, Nunzio Caruso e dalle parole del Prof. Mario Belardi che, all’inaugurazione, parlerà di D’Annunzio e reciterà alcuni versi di proprio componimento.
Risalto verrà dato, dunque, non solo alle opere pittoriche e fotografiche dei creativi aretini, ma anche alle loro poesie che godranno di un allestimento particolare.